Istruzioni per l’uso

Zen istruzioni per l’uso

Lo Zen consiste essenzialmente nella pratica dello zazen. Za: sedersi. Zen: meditazione. Zazen non è altro che sedersi tranquillamente e diventare intimi con se stessi. Lo Zen non si basa su nessun dogma né alcuna ideologia. E’ una pratica che è stata trasmessa da maestro a discepolo, da persona a persona, da 2500 anni.

Fare zazen

Prendete un cuscino di almeno 20 centimetri di spessore, mettetelo ad un metro dal muro e sedetevi verso il muro. Incrociate la gambe in modo che le ginocchia premano contro il suolo. La cosa migliore sarebbe mettere il piede destro sulla coscia sinistra e il piede sinistro (il tallone) contro al cuscino. Potete anche mettere il piede sinistro sulla coscia destra. Mettete la mano sinistra sulla mano destra, con i palmi verso l’alto. La punta dei pollici si sfiorano formando un bell’ovale con gli indici. I pollici sono orizzontali, il bordo delle mani è in contatto con il basso ventre. Raddrizzate la colonna vertebrale e tendete la nuca. Distendete le spalle. Posate lo sguardo al suolo a un metro davanti a voi. Screen Shot 2015-05-02 at 10.06.00Quando siete ben stabili nella postura, fate attenzione al respiro. Senza trattenerlo, non appena avete inspirato, cominciate a espirare lentamente lasciando l’espirazione andare fino in fondo. Restate così seduti nella calma, senza pensare a niente di speciale. Non cercate di fare il vuoto mentale. Lasciate passare i pensieri dopo averne preso coscienza un istante, e ritornate all’attenzione alla postura del corpo e alla respirazione. Così, il vostro spirito, perfettamente cosciente di quanto accade, non ristagna su nulla e resta disponibile per accogliere la novità di ogni istante senza lasciarsi travolgere. L’essenza dello Zen è tutto qui, in questa pratica nella quale ci si concentra sullo stare seduti, respirare, con corpo e mente in perfetta unità.

Anche se li amiamo i fiori appassiscono, anche se le detestiamo le erbacce crescono